0

Mete e consigli per viaggiare in treno in Europa

Viaggiare in treno in Europa

Viaggiare in treno in Europa: il sogno di tanti, l’incubo di molti. Se siete tra coloro i quali amano i lunghi viaggi in treno, armatevi di carta e penna perché stanno per arrivare una serie di suggerimenti utili per organizzare un viaggio in treno alla scoperta del Vecchio Continente.

I vantaggi del viaggiare in treno in Europa

Viaggiare in treno fa bene all’ambiente dato che, a differenza di auto o autobus, il numero di passeggeri trasportati può essere decisamente più alto e, pertanto, si riducono le emissioni nocive.

Proprio per questo si tratta di una soluzione sempre più gettonata, soprattutto da chi ha un occhio di riguardo per l’ambiente e per il benessere del nostro pianeta. Non solo. C’è chi ama viaggiare in treno perché scorge in questo mezzo uno strumento per stare con se stessi e per riflettere. Ottimo per viaggiare in solitaria, quindi, ma anche per i grandi gruppi che preferiscono le vacanze in compagnia.

Del resto, per chi non ama fare lunghe code al casello autostradale o odia prendere l’aereo, questa è la soluzione perfetta. Ma si può viaggiare in Europa in treno alla scoperta delle mete più gettonate di quest’anno? Sì, assolutamente sì.

Come organizzare un viaggio in treno in Europa

Sono tante le possibilità che si hanno per viaggiare in treno alla scoperta dell’Europa. Ad esempio, sarà possibile prendere in considerazione il famoso Interrail o Eurorail. Si tratta di una sorta di carnet di pass da acquistare per visitare l’Europa.

Purtroppo, lo dobbiamo sottolineare, fino a qualche anno fa era decisamente più conveniente ma si può sempre fare un ottimo affare acquistando il pass Interrail invece che i singoli biglietti. Il segreto per non spendere di più? Effettuare una comparazione e organizzare al meglio il viaggio.

Qualsiasi soluzione si scelga, per chi viaggia in treno il consiglio è sempre quello di viaggiare di notte. In questo modo, lo spostamento in treno non inficerà la possibilità di scoprire le mete che si desidera visitare, perché sarà possibile avere a propria disposizione gran parte delle ore diurne e serali, così da vivere a pieno l’esperienza. Viaggiare in treno di notte permette di risparmiare tempo. Inoltre, per chi viaggia low cost è anche un modo per risparmiare sulla prenotazione di qualche ostello o hotel.

Naturalmente, chi viaggia in treno deve sempre fare attenzione ai suoi oggetti personali e questo è un consiglio che dovrebbe valere sempre, sia per gli spostamenti notturni che diurni.

Organizzando al meglio il proprio viaggio in treno sarà possibile entrare in contatto con dei paesaggi mozzafiato che altrimenti raramente si potrebbero vedere. Questo è sicuramente un plus da non sottovalutare.

Le mete più gettonate per viaggiare in treno in Europa

Dall’Italia è molto facile raggiungere l’Austria in treno. Ed è una fortuna. Questo perché, già da qualche tempo, sono stati implementati i Nightjet, ossia quei treni notturni che collegano l’Austria con tante altre mete europee.

Ad esempio, dal 20 Gennaio 2020 sarà attiva una tratta Vienna Bruxelles due volte a settimana. Da Bruxelles, poi, si potrà andare a Londra senza problemi. Un ottimo collegamento per scoprire alcune delle città più belle d’Europa.

Da Londra Paddington, poi, si potrà raggiungere Cardiff in poco più di 100 minuti. Londra Edimburgo, invece, è fattibile in 4 ore.

Tornando in Austria, dal mese di Maggio 2020 saranno attivi dei collegamenti da Graz a Berlino, passando per Vienna, Praga e Dresda.

Sempre da Vienna, poi, sarà possibile anche dirigersi verso l’Est Europa. Qualche esempio? Sono attive le tratte verso Debrecen, in Ungheria, ma anche verso Satu Mare, in Romania.

Non solo: molto utile anche il collegamento tra Graz e Przemyśl, città polacca molto antica e da scoprire.

Viaggiare in treno in Europa è sempre più affascinante ed è un’avventura che, prima o poi, tutti dovrebbero fare nella vita.

TripAndLove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *