Viaggiare in gruppo: i pro e i contro

Viaggiare in gruppo

Viaggiare è una bellissima esperienza, che arricchisce molto e che può anche portare a solidificare dei rapporti. Sia se si viaggia con una persona o se si preferisce viaggiare in gruppo, in ogni caso si sceglie di condividere un’esperienza che racchiude in sé anche una buona dose di ricordi. Ecco, quindi, che viaggiare insieme a qualcuno aiuta a costruire dei ricordi.

Viaggiare in gruppo, quindi, ha molti pro. Vediamoli insieme.

Viaggiare in gruppo: i pro

Come detto, viaggiare in gruppo porta con sé una serie di aspetti molto positivi: innanzitutto, soprattutto se si scelgono dei viaggi organizzati da tour operator, si possono conoscere delle nuove persone. Il viaggio, quindi, in questo senso, comporta una serie di nuove amicizie.

Se, invece, si viaggia in gruppo con delle persone conosciute, con le quali si condivide la voglia di partire e si condivide il progetto, allora il pro appare evidente: si possono solidificare i rapporti di amicizia, dato che si vive un’esperienza insieme. Questo vale, naturalmente, anche per chi viaggia in coppia. I viaggi fatti con il proprio partner sono molto utili per testare la solidità della coppia, per divertirsi insieme e per fare delle esperienze molto importanti, che verranno ricordate.

Si tratta, quindi, di pro molto importanti, che tendono ad accomunare le persone, fortificando i rapporti.

Tuttavia, non è sempre così rose e fiori.

viaggiare in gruppo

Viaggiare in gruppo: i contro

Da contro, viaggiare in gruppo significa dover trovare delle vie di mezzo e delle soluzioni che vadano bene a tutti. Che si tratti della scelta del ristorante o dell’attività da fare, magari si possono creare dei dissapori. Questo è il pericolo principale quando si viaggia in gruppo, specialmente se si tratta di gruppi abbastanza numerosi.

Come ovviare al problema? Lasciando spazio a tutti e organizzando quello che, in linea di massima, potrebbe andare bene al gruppo intero. Ovviamente, poi, ciascuno avrà una sua indipendenza nel fare ciò che più desidera, anche da solo.

Ovviamente, questo non deve far desistere nessuno dal viaggiare in gruppo, perché si tratta di un’ottima esperienza, che deve essere vissuta almeno una volta nella vita, dato che aiuta a collaborare con gli altri e a divertirsi anche di più.

Tu cosa preferisci? Come sono le tue esperienze di viaggi in gruppo? C’è chi detesta farlo e chi, invece, non può assolutamente farne a meno. Tu a quale scuola di pensiero appartieni? A me, a dire il vero, piace bilanciare le due cose: non sempre i gruppi di viaggio sono quello che fa per me. Preferisco sempre partire solo con una persona, che condivida con me le intenzioni di viaggio e le aspettative, piuttosto che con un gruppo nutrito di persone. Naturalmente, molto conta anche la finalità del viaggio, questo è certo. Dimmi tu cosa ne pensi, sono molto curiosa.

Lascia un commento