San Gregorio Armeno: la strada del presepi nel cuore di Napoli

San Gregorio Armeno

Sta arrivando Natale e con lui la stagione di mercatini presepi. Partiamo proprio da questi ultimi e parliamo di una di quelle cose che proprio non possono mancare quando si entra nel mood natalizio. Conosci San Gregorio Armeno, la strada dei presepi nel cuore della città di Napoli?

Andiamo a visitarla, almeno virtualmente, insieme.

I presepi di San Gregorio Armeno

Via San Gregorio Armeno è famosa in tutto il mondo e non solo in Italia. Se dici presepe artigianale, la prima cosa che viene in mente sono proprio queste bellissime botteghe, che danno vita a veri e propri capolavori. Non si tratta, infatti, di semplici presepi ma di opere d’arte.

Si tratta di un luogo assolutamente magico e da visitare, non solo se si è amanti del Natale e della tradizione del presepe. Te lo dico subito: durante il periodo natalizio, la zona è molto affollata, ma questo è il momento giusto per visitare San Gregorio Armeno. Armati di pazienza, perché ne vale veramente la pena.

san gregorio armeno

La peculiarità di questo posto è che, oltre ai presepi e ai pastori che sono delle vere e proprie opere d’arte, si trovano anche delle statuine che richiamano gli avvenimenti accaduti durante l’anno che sta per terminare. Ogni anno ce ne sono di nuove e tutte sono inerenti all’attualità. Per questo, potrai trovare personaggi politicistar della tv cantanti…insomma chiunque abbia fatto parlare di sé durante l’anno finirà nelle botteghe degli artigiani dei presepi.

Durante tutto l’anno, e non solo nel periodo natalizio, qui si trovano moltissime botteghe d’arte della città di Napoli. Si trovano doratori, argentieri, scultori, ceramisti, pittori e molto altro ancora. Un angolo di arte nel cuore vivo di una delle città più belle d’Italia.

Come arrivare a San Gregorio Armeno

Se ti stai chiedendo cosa visitare a Napoli, questa è una tappa obbligatoria senza ombra di dubbio! Cercherò, quindi, di spiegarti come arrivare a San Gregorio Armeno.

Via San Gregorio Armeno va a collegare due dei decumani napoletani. Per la precisione collega Via dei Tribunali (Decumano Maggiore) con Via San Biagio dei Librai (Decumano Inferiore). Pertanto è abbastanza semplice arrivarci e sarà sufficiente seguire il percorso segnalato per raggiungere uno dei due.

Partendo da via Duomo, dove c’è la bellissima cattedrale di Napoli, si raggiunge San Gregorio Armeno  percorrendo la via in direzione mare per qualche metro, per poi imboccare Via dei Tribunali e arrivare a Spaccanapoli.

san gregorio armeno

In metro

Se si preferisce prendere la metropolitana, allora ecco il percorso da fare. Dovrai prendere la Linea 1 del metrò dell’Arte e scendere a Piazza Dante. Da qui si prosegue per Port’Alba e s raggiunge Via Benedetto Croce, che si trova sempre nel Decumano Maggiore, ossia Spaccanapoli. Impossibile perdersi, anche perché le prime bancarelle di presepi e statuine si notano immediatamente.

Bancarelle e Negozi di San Gregorio Armeno

Arrivando alla meta, ti accorgerai che c’è tutto, ma proprio tutto e anche di più, per un presepe coi fiocchi. Casette di sughero, presepi animati da meccanismi elettrici che muovono cascate e mulini a vento, pastorelli in terracotta e tanto altro. Molte statuine, tipo quella del pizzaiolo, sono robotizzate e il tutto rende i presepi in esposizione e vendita ancora più caratteristici.

san gregorio armeno

Come detto, si trova qualsiasi cosa: da Maria e Giuseppe, ai Re Magi, dal bue e l’asinello al bambinello ma, accanto a questo, si trovano anche le caricature del politico o del VIP del momento. Uno spettacolo davvero unico e folkloristico, che non ci si può perdere e che merita un weekend a Napoli.

 

2 Risposte a “San Gregorio Armeno: la strada del presepi nel cuore di Napoli”

  1. A me è piaciuta tanto questa zona! Napoli, in generale, è bellissima, ma questo angolo in particolare è così buffo e caratteristico che strappa sempre un sorriso! Chissà come dev essere bello andarci con i bambini!

    1. Anche a me piace tanto tanto tanto. Non è così usuale trovare zone come questa in altre città.

Lascia un commento