0

Turismo di prossimità e vacanze estive 2020: facciamo chiarezza

turismo di prossimità italia

Le vacanze estive 2020 potrebbero essere all’insegna del cosiddetto turismo di prossimità. Un concetto che non tutti hanno ancora chiaro, ma che probabilmente entrerà nella nostra quotidianità da qui alle prossime settimane.

Nell’attesa di capire quando potremo riprendere a viaggiare (con tutte le dovute protezioni e precauzioni del caso) è importante analizzare da vicino quello che è il concetto di prossimità, spiegando così quelli che potrebbero essere i possibili limiti.

Definizione di turismo di prossimità

Il turismo di prossimità potrebbe avere una doppia valenza, poiché oltre che a salvaguardare la nostra salute e quella degli altri, potrebbe dare un nuovo impulso al turismo made in Italy.

Ad oggi i confini tra regioni sono chiusi ed è possibile spostarsi, per emergenze e comprovate necessità, solo all’interno delle nostre regioni (qui si trova un piccolo vademecum su come si viaggerà dopo l’emergenza Coronavirus).

Se i confini delle nostre nazioni rimarranno chiusi, come potrebbe essere plausibile almeno per un primo periodo, il turismo di prossimità potrebbe essere la parola chiave con cui dover familiarizzare.

La stessa Ursula von der Leyen ci disse, qualche giorno fa, che “troveremo soluzioni intelligenti per trascorrere le vacanze estive. Forse un po’ diverse, con altre misure igieniche, con un po’ più di distanza sociale, ma le troveremo“.

Insomma, non ci sarà vietato andare al mare molto probabilmente, ma ci sarà bisogno di ripensare la nostra visione di vacanza.

Con turismo di prossimità si intende una tipologia di viaggio che ha come destinazioni mete vicino casa. Naturalmente dobbiamo ancora capire fino a che punto potremo spingerci, ma quello che è quasi certo è che questa nuova tendenza ci farà apprezzare di più il turismo a casa nostra. Del resto, abbiamo la fortuna di vivere in Italia, uno dei posti più belli e magici del mondo soprattutto per quel che riguarda arte e cultura.

Passare le vacanze estive in Italia non sarà, quindi, una cattiva idea. Anche per sostenere la nostra economia e il nostro turismo.

TripAndLove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *