Bagaglio a mano Ryanair: cambiano le regole e non sarà più gratuito

bagaglio a mano ryanair

Il 1 Novembre 2018 non è così lontano ed è meglio fare un po’ di chiarezza per cercare di capire cosa cambia nella policy bagaglio a mano Ryanair. Sì, qualcosa sta di nuovo cambiando e non mancano nuove critiche alla compagnia low cost irlandese che, ormai da qualche mese, continua a essere nell’occhio del ciclone.

Cerchiamo, quindi, di dare una risposta chiara a tutti coloro i quali si chiedono se dovranno pagare il loro bagaglio a mano, in quali casi e, soprattutto, quanto costerà.

Cosa cambia per il bagaglio a mano Ryanair?

Dal 1 Novembre 2018 non si potranno più portare in cabina i propri bagagli a mano, anche se della misura e peso consentiti, senza previo pagamento di un plus in più.

Nello specifico, si potrà salire a bordo solo ed esclusivamente con un piccolo bagaglio 40x20x25 centimetri. Niente più trolley a bordo, a meno che non si decida di acquistare l’imbarco prioritario, che ha un costo di 6 euro.

Cosa accade in tutti gli altri casi? I trolley andranno stipati in stiva, pagando una somma che si aggira tra gli 8 e i 10 euro.

Sappiamo bene che, negli scorsi mesi, una piccola rivoluzione in tal senso c’era già stata. Era possibile, infatti, portare a bordo solo il secondo, piccolo bagaglio consentito mentre il trolley doveva essere imbarcato necessariamente. Cosa cambia, allora? Che prima il trolley in stiva veniva stipato gratuitamente e ora, a partire dal 1 Novembre 2018, si pagherà un sovrapprezzo.

Questo ha già scaturito diverse critiche, soprattutto da parte dei viaggiatori che hanno già prenotato alcuni voli e che non sanno come si dovranno comportare.

Dal canto suo Ryanair risponde che il tutto non è finalizzato a un ritorno economico, bensì a velocizzare l’iter di imbarco e sbarco, riducendo all’osso i problemi connessi alla sistemazione dei bagagli nelle cappelliere che, come è noto, non riescono a contenere tutti i bagagli di tutti i passeggeri di un volo.

Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi mesi, cercando di chiarire anche la posizione di coloro i quali hanno già acquistato dei biglietti aerei per date successive al 1 Novembre 2018.

7 Risposte a “Bagaglio a mano Ryanair: cambiano le regole e non sarà più gratuito”

  1. Sai che non avevo proprio letto di questa novità? Vedremo come andrà… Il prezzo da pagare è minimo, ci può anche stare. Il problema è che mi sta passando tutta la poesia, e non credo prenoterò di nuovo – a breve – con la Ryanair. Troppi scioperi, troppe incognite! Speriamo la situazione migliori…

    1. Con Ryanair ormai è difficile stare al passo. Cambiamenti continui e non sempre positivi a mio avviso.

  2. Sì, il prezzo ci può stare, figurati. Solo che, come dici tu, ritardi, cambi di policy e tutto il resto a lungo andare stancano.

  3. Alessandra Cortese dice: Rispondi

    Sapevo di questa novità… mi sono informata perché a fine dicembre andremo a Cracovia utilizzando questa compagnia aerea. Noi abbiamo preferito pagare per portare entrambi i bagagli a bordo. Speriamo che vada tutto bene e non ci siano almeno scioperi in quei giorni!!

    1. Speriamo bene. Tienici informate e fai buon viaggio.

  4. Da una parte comprendo l’azienda perché è un dato di fatto che le persone si portano il mondo come bagaglio a mano, con conseguenti ritardi sull’imbarco. Dall’ altra però a rimetterci sono sempre i clienti che devono pagare sempre di più.

    1. In linea di principio, tutto giusto. Tuttavia, con tutti i disagi che provoca, cambiare anche la policy bagagli in peggio e proprio in questo momento, sembra gettare benzina sul fuoco!

Lascia un commento