Volo cancellato o in ritardo? Cosa fare!

volo cancellato

Oggi andiamo sul pratico e rispondiamo a una domanda che spesso leggo in giro. Cosa fare in caso di volo cancellato o in ritardo!

Non ci prendiamo in giro, può succedere e quando accade non sappiamo mai bene come muoverci e cosa aspettarci. Che dobbiamo fare? Possiamo avere un risarcimento?

Per cercare di rispondere in maniera chiara ed esaustiva a queste domande, ho parlato con Denise Arragoni, creatrice del sito Il tuo risarcimento al voloche ha preparato per tutti noi un’interessante infografica che ci spiega la situazione.

Volo cancellato o in ritardo: infografica

Denise è un avvocato e, al tempo stesso, ama viaggiare e fare surf. Per questo motivo, spesso è alle Canarie, Fuerteventura. Insomma, viaggia e di aerei ne prende tanti. Proprio per questo si è interessata a questo spinoso argomento, cercando di aiutare quante più persone possibile a risolvere il dilemma di cosa fare in caso di volo in ritardo o di volo cancellato!

In questa infografica c’è tutto quello che serve. Interessante, vero?

Facciamo un breve recap.

Denise ci ha spiegato quali sono i casi in cui chiedere un risarcimento per volo cancellato o per volo in ritardo, quali sono le somme che ci spettano, quali documenti servono e molto altro ancora.

Chiariamo subito che, se il ritardo è inferiore a 3 ore o se siamo stati avvisati per tempo (2 settimane) del ritardo o della cancellazione, allora non potremo richiedere risarcimento. In tutti gli altri casi, come indicato nell’immagine, si andranno a valutare diversi fattori.

A voi è mai capitata una cosa del genere? Come avete risolto il problema?

Ad ogni modo, il mio consiglio in questo caso è salvare l’infografica fatta da Denise e contattarla in caso di problemi di questo tipo con ritardi o cancellazioni di voli! In questo modo, potrete avere un valido supporto.

Spero che questo post pratico vi sia stato utile!

Lascia un commento